Post in evidenza

Il cartone animato per bambini più bello del mondo

Sicuramente è uno dei più bei cartoni animati per bambini del mondo. PRESENTAZIONE DI SKINNY E DEL SUO MONDO Skinny è un piccolo del...

2015-09-27

Come sapere dove è un cellulare quando lo si perde



Lo smarrimento del proprio smartphone può rappresentare un vero dramma, specialmente considerando quanto costano oggi questi dispositivi di fascia evoluta. Fortunatamente è possibile rilevare la posizione di un cellulare con una certa precisione geografica grazie a degli appositi servizi es oftware, purché il dispositivo sia acceso e collegato a Internet. Vediamo come fare a rintracciare un cellulare basato su sistemi operativi Apple iOSGoogle Android e Microsoft Windows Phone.

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Uno smartphone con iOS, Android o Windows Phone
  • Un PC connesso a Internet
Per i cellulari o tablet equipaggiati con il sistema operativo Android sono disponibili numerosi software per localizzare il proprio cellulare. Tra i migliori segnaliamo innanzitutto Phone Control, che contro le  leggi sulla privacy, può anche essere installato di nascosto in un cellulare basato su Android; questo consentirà al controllore di verificare da remoto dove si trova il dispositivo, mentre l'eventuale controllato non si accorgerà di nulla, perché il software non appare nemmeno tra le applicazioni installate! 
Davvero ottimo è anche AndroidLost , che si connette al cellulare rintracciandolo grazie al servizio GPS, quindi consente da remoto di effettuare molte operazioni come il far suonare un allarme antifurto,cancellare tutti i dati contenuti nel telefonino, ricevere la lista di email ed SMS contenuti nel cellulare. Con i dispositivi sui quali è installato Android funziona benissimo anche Prey, che non è soltanto un localizzatore di cellulari, ma un vero e proprio antifurto adatto persino ai computer. Nelle sue funzioni base, più che sufficienti per un utente privato, il programma è completamente gratuito, ma si può ottenere un abbonamento Premium a pagamento per avere, ad esempio, la possibilità di controllare un illimitato numero di dispositivi fissi o mobili.
Anche gli smartphone Apple - i celebri iPhone- hanno una funzione che consente la localizzazione da remoto. Per utilizzarla è necessario possedere un ID Apple e con esso accedere al servizio iCloud; una volta entrati, avviando l'App “Trova il mio iPhone”, sarà possibile visualizzare sul display la sua posizione su una mappa geografica (N.B.: al momento vengono utilizzate le Mappe di Google, ma la Apple le sta sostituendo con un suo sistema di mappatura proprietario). 



Una volta rintracciato il proprio iPhone (ma può anche essere un computer Mac o un tablet iPad), è possibile effettuare alcune operazioni su di esso da remoto, come ad esempio bloccarlo per impedirne il suo utilizzo non autorizzato, oppure cancellare tutti i dati in esso contenuti. L'unico rovescio della medaglia di questo utilissimo servizio è che il dispositivo, per essere rintracciato, deve essere collegato alla rete Internet, cosa non sempre possibile per via della copertura dati mobile, oppure perché il cellulare o il tablet si sono spenti per esaurimento della batteria.