Post in evidenza

Il cartone animato per bambini più bello del mondo

Sicuramente è uno dei più bei cartoni animati per bambini del mondo. PRESENTAZIONE DI SKINNY E DEL SUO MONDO Skinny è un piccolo del...

2012-03-27

L'idea giusta per le tasse , l'esempio di Cipro

Cipro: paradiso europeo?
Non più un paradiso... ma come “limbo” si sta proprio bene.

Ancora politicamente e geograficamente divisa tra Turchi e Greci, con una sterlina che vale quasi due euro, Cipro ha molto da dire come giurisdizione “favorevole ed europea”.
Dalla “black list” all’Unione il passo è stato breve... ebbene si, Cipro (da anni in black list) è stata ammessa nell’Unione Europea e (d’ufficio) divenuta un paese “super white”...
Quasi contemporaneamente si è spezzata l’enorme differenza tributaria tra le società residenti e quelle non residenti, riducendo la corporate tax delle LTD residenti all 10%.
Avete capito bene, a Cipro si può possedere una società vera, con partita IVA, contabilità e auditing (revisione) di fine anno; fatturare un milione di euro, guadagnarne centomila e pagare diecimila euro di tasse (e dire “Io pago le tasse”).
Visto che anni prima il carico fiscale era circa tre volte tanto, oggi quasi tutti pagano le tasse a Cipro, perchè non vogliono che qualcosa cambi e si torni ai vecchi metodi (talvolta basterebbe copiare cose di successo per fare una buona legge finanziaria).


Le società di Cipro sono di modello anglosassone; potremmo dire quasi identiche alle UK: del resto a Cipro si guida a sinistra!
Pur essendo formalmente identiche si distinguono le LTD tra residenti e non residenti: la differenza consiste nel “controllo” della società; se la società opera in Cipro ed è amministrata da Cipro sarà residente e pagherà le tasse... se la società ha direttori esteri ed è amministrata all’estero potrà godere di un regime “zero tax” ma non dei trattati sulle doppie imposizioni in essere con la maggior parte dei Paesi del mondo.
Di per sè Cipro non ha black lists, una società Cipriota può ricevere fatture, pagare e detrarre qualsiasi fattura da qualsiasi Paese.

In Italia ci sono le tasse piu' alte del mondo!!!



Pressione fiscale effettiva senza eguali: 55%

In molti casi, durante questi anni di crisi, il nostro Paese si è mosso all’interno delle graduatorie riguardanti gli indicatori economici perdendo posizioni; in un caso, invece, ha scalato la classifica gradino dopo gradino, raggiungendo la prima posizione non solo a livello europeo, ma addirittura mondiale (dati Confcommercio). Purtroppo per gli italiani, però, la “riscossa” dello Stivale si è verificata nel campo per loro meno vantaggioso, quello della pressione fiscale.

2012-03-22

Aiutiamo i bambini sordi - L'AFA Centro REUL

Un appello di Simona Corbani

Segnalo un grosso problema al centro AFA REUL, un importante centro di riabilitazione a Genova, e l'unico, per bambini e ragazzi sordi, da dove provengo io tra l'altro. Mancano i fondi per aiutare i bambini e sono in totale 400! Abbiamo fatto tutto il possibile per cercare fondi, tra lavori di beneficenza e volontariato da parte di tutte le mamme dei bambini sordi. Vorremmo far conoscere questo centro e far capire che è molto importante per tutti i bambini sordi, senza di esso e soprattutto senza la riabilitazione questi bambini perderebbero la possibilità di parlare! Il centro non è rivolto solamente ai bambini sordi ma anche a bambini con diverse disabilità, quindi stiamo cercando di lottare per esso. E' grazie a loro che io, essendo non udente, posso parlare; gli devo la mia vita. E' di estrema importanza questo centro, tutte le mamme dei bimbi disabili o portatori di handicap perderebbero la possibilità di essere aiutate con i loro piccoli!". 

I misteri della cappella di San Severo a Napoli

Vi segnalo un mistero di Napoli, esattamente sulle "macchine anatomiche" e sul "Cristo Velato" della cappella di S. Severo, in questa cappella sono conservati dei manufatti alquanto bizzarri. I più "Raccapriccianti" sono le cosiddette Macchine anatomiche, ossia due corpi di esseri umani, un uomo e una donna, trattati con un procedimento alchemico ancora sconosciuto che ha "metallizzato" i vasi sanguigni dei due corpi rendendoli immuni alla decomposizione. Infatti i due corpi presentano solo lo scheletro e la fitta rete di vasi sanguigni, cuore compreso, reso un po' più gonfio del normale appunto per via del procedimento alchemico sopra citato. I due individui sono un uomo ed una donna, nell'immagine che vi ho spedito è ritratta la donna, con un braccio alzato, da notare che la donna era incinta ed è possibile vedere anche i vasi sanguigni del bambino. Non si sa ancora se le due "vittime" siano state trattate da vive o da morte, ma dal braccio alzato si potrebbe pensare fosse in vita.

 Nella stessa cappella è conservato il "Cristo Velato",  ( clicca per leggere altro nostro articolo ) la cosa che rende misteriosa quest'opera è appunto la velatura in pietra, che a detta di esperti è impossibile da realizzare con un tale realismo, si pensa infatti che anche per la velatura sia stato utilizzato un sistema alchemico sconosciuto che ha pietrificato un velo vero.


"Calcina viva nuova 10 libbre, acqua barilli 4, carbone di frassino. Covri la grata della fornace co' carboni accesi a fiamma di brace; con ausilio di mantici a basso vento. Cala il Modello da covrire in una vasca ammattonata; indi covrilo con velo sottilissimo di spezial tessuto bagnato con acqua e Calcina. Modella le forme e gitta lentamente l'acqua e la Calcina Misturate. Per l'esecuzione: soffia leve co' mantici i vapori esalati dalla brace nella vasca sotto il liquido composito. Per quattro dì ripeti l'Opera rinnovando l 'acqua e la Calcina. Con Macchina preparata alla bisogna Leva il Modello e deponilo sul piano di lavoro, acciocché il rifinitore Lavori d'acconcia Arte. Sarà il velo come di marmo divenuto al Naturale e il Sembiante del modello Trasparire". 

 Questa stessa tecnica è stata utilizzata per creare la Rete della statua "Il Disinganno" e il velo di "Pudicizia"  sempre nella stessa cappella ove risiede il Cristo velato.
Forse l'opera "il Disinganno" rende, ancor più che il Cristo velato, la straordinarietà di queste opere. Creare una rete così perfetta e sottile, con martello e scalpello? Quei vuoti e quei pieni... umanamente impossibile, non credete? Eppure tutto è come il marmo.

Fonti:
Paola Giovetti, L'Italia dell'insolito e del mistero, Mediterranee editori.
Umberto Cordier, Guida ai luoghi misteriosi d'Italia, Piemme pocket.
http://www.dentronapoli.it


2012-03-21

Cosa e' la massoneria





















La Massoneria è una associazione segreta a carattere speculativo, sorta nella prima metà del sec. XVII° in Inghilterra, sulla base di tradizioni sia esoteriche, sia operative. Il primo storico della Massoneria fu il rev. James Anderson, che risaliva all’antichità precristiana, alle diverse scuole “ Misteriosofiche, dato l’ambiente protestante di sviluppo speculativo, evidente in taluni simboli : “ Triangolo con Tetragramma “ , “ Sigillo di Salomone “ , etc. e momenti dell’iniziazione massonica . Più ancora si affermò la derivazione da sette ed ordini “ Esoterici “ medievali e moderni, dai “ Catari “ e dai “ Templari “ ai “ Rosacroce “. La filiazione storicamente più diretta e sicura è quella delle “ Associazioni muratorie “, soprattutto in Inghilterra ( Masons Guilds ) nelle quali il vincolo del segreto riguardava, non solo, regole tecniche tramandate, ma, pure, norme etiche di vita e di mutua relazione. Costruttori di chiese e palazzi nobiliari, i membri di tali associazioni avevano ottenuto, fin dal Medio Evo, privilegi e franchigie, assumendo denominazione di “ Franchi Muratori “ . In essi, gente esperta del mestiere, si fece strada per la continuità del lavoro stesso nelle generazioni, l’aspirazione all’opera suprema di un “ Tempio “ ideale, donde l’introduzione, anche di figure simboliche e forme ritualistiche , favorita dall’apporto di alchimisti e di elementi religiosamente “ Eterodossi “.

Test completo del DNA con 500 dollari

In tempi di crisi l'espressione low cost è sempre più diffusa e apprezzata dai consumatori. Ormai si possono trovare voli e vacanze low cost, ma anche elettrodomestici e promozioni varie. La Ion Torrent, una divisione della Life Technologies Corp., di Guilford, in Connecticut, ha quindi pensato di applicare la tanto decantata formula per lanciare sul mercato una nuova macchina per il sequenziamento del genoma. 500 dollari  PER LE ANALISI. Grande quanto una stampante il nuovo dispositivo, chiamato Ion Proton Sequencer, sarebbe venduto per una somma variabile dai 99 mila ai 149 mila dollari, un costo vantaggioso rispetto alle attuali quotazioni che si aggirano sui 750 mila dollari e che potrebbe rappresentare una svolta per l'utilizzo su ampia scala di questo tipo di esami. Le analisi del Dna leggerebbero un enorme mole di dati: 3 miliardi di lettere che compongono il Dna di un individuo. Il tutto in un solo giorno, ma non solo: sarebbero, infatti, disponibili per 1.000 dollari, un terzo rispetto a quanto necessario spendere oggi per conoscere le mutazioni dei soli geni BRCA, responsabili dell'aumento del rischio di cancro al seno e pari a un quinto di quanto serve per un sequenziamento completo. PREVISTO UN CROLLO DEL COSTO DEL SERVIZIO. I primi clienti della Ion Torrent sono già in fila per avere il sequenziatore e sono il Baylor College of Medicine di Houston in Texas, la facoltà di medicina di Yale e il Broad Institute, facoltà partner dell'università di Harvard e del MIT. Gli esperti hanno quindi ipotizzato un veloce crollo del costo del sequenziamento del Dna: «Se il costo del sequenziamento dell'intero genoma diventa sufficientemente basso, diventa possibile sequenziare i geni di tutti i neonati», ha affermato Richard Lifton, presidente del dipartimento di genetica alla Yale University, «ma dobbiamo stare attenti a come utilizzare queste informazioni e come comunicarle ai genitori». ANCORA ALTI I COSTI PER LA COMPRENSIONE DEL DNA. L'altro lato della medaglia sarebbe la comprensione della mole di dati che scaturirà dalla diffusione delle analisi del genoma. «Il costo totale per la comprensione della sequenza del Dna sarà molto, molto più alto», ha spiegato Hank Greely della Stanford University che nel 2010 ha partecipato ad un progetto per sequenziare il genoma completo di Stephen Quake, un bioingegnere della Stanford. L'analisi è costata 48.000 dollari ma «ci sono voluti qualche centinaio di migliaia di dollari di lavoro di dottorandi e docenti per capire che cosa significasse la sequenza».

2012-03-17

I quattro mali dell'Italia

Incredibile che sorridono anche................




Il quinto male ( ovviamente e' la figura sotto ) 



Cartucce e toner compatibili a prezzi imbattibili

Ecco il sito italiano dove le cartucce e i toner compatibili hanno un costo estremamente basso oltre a una qualita' paragonabile alle originali, di seguito alcuni esempi di prezzi



20 CARTUCCE X EPSON SERIE D78 DX4000/4050/5000/5050/6000/6050/7000F
8 NERO T711 + 4 CIANO T712 + 4 MAGENTA T713 + 4 GIALLO T714
 € 20,00
www.ilconsumabile.it





10 CARTUCCE X BROTHER
SERIE DCP 130/145 MFC 235
4 NERO LC1100BK + 2 CIANO LC1100C + 2 MAGENTA LC1100M + 2 GIALLA LC1100Y
€ 11,00
www.ilconsumabile.it
10 CARTUCCE X EPSON
STYLUS S22/SX125/SX420/SX425W BX305FW
4 NERO T1281 + 2 CIANO T1282 + 2 MAGENTA T1283 + 2 GIALLO T1284
€ 22,00

www.ilconsumabile.it 





La barca a pale di Leonardo da Vinci



Sul foglio 945/r/ del Codice Atlantico Leonardo da Vinci ha disegnato numerosi congegni per il progetto di una barca meccanica. Uno o più piloti possono azionare due pedali alternativamente. I pedali trasportano il moto alternato a un meccanismo centrale. Qui il moto alternato viene trasformato in moto lineare e una serie di ingranaggi portano poi il movimento alle due grosse pale poste ai lati della barca. Il meccanismo centrale è disegnato in modo dettagliato da Leonardo in un altro foglio, il 30/v/, e il meccanismo funziona tramite delle molle nascoste nelle due ruote principali che ingranano alternativamente gli anelli esterni trasformando il moto da alternato a lineare.



C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci  www.ilconsumabile.it

Il carro armato di Leonardo da Vinci

Il primo foglio del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci presenta uno strano e misterioso progetto. Analizzando i dettagli si scopre che si tratta di un sistema circolare con sedici cannoni. Il meccanismo centrale fa pensare a un’imbarcazione mossa da una doppia pala. Questa arma segreta quindi potrebbe essere una nave da guerra circolare capace di ruotare su se stessa e di sparare a 360 gradi. Il sistema di ingranaggi centrale permette di ruotare le pale che possono muoversi anche indipendentemente tra loro. Se mentre si spara la nave gira su se stessa, i marinai hanno la possibilità di aprire, pulire e ricaricare il cannone che è pronto di nuovo a sparare. Uno scudo superiore circolare potrebbe proteggere il mezzo, rendendolo una corazzata con 18 bombarde.



C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci  www.ilconsumabile.it

2012-03-16

L'automobile di Leonardo da Vinci



Questo modello rappresenta uno dei più affascinanti progetti di Leonardo da Vinci. É conosciuta come l'Automobile di Leonardo in realtà recenti scoperte hanno verificato che si tratta di uno dei primi robot della storia. La macchina è disegnata sul foglio 812/r/ del Codice Atlantico insieme ad altri congegni. Il motore del robot è nascosto all'interno, una molla bloccata da un freno meccanico trasmette l'energia agli ingranaggi che possono far muovere le ruote laterali.
si puo' vedere il filmato  http://www.youtube.com/watch?v=a2qeZrejZp0




C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci www.ilconsumabile.it

Il leone meccanico di Leonardo da Vinci

Sui fogli 90/v e 91/r del Codice Madrid sono disegnati “strani” meccanismi non legati al trattato di meccanica e spesso senza testo esplicativo. La loro analisi ha portato alla ricostruzione di congegni che permettono i movimenti robotici di un misterioso animale, un leone meccanico. Il leone, omaggio del Papa Leone X e della città di Firenze, fu portato a Lione, in Francia, e il 12 luglio 1515 alla fine di una sorprendente e magica camminata di fronte al Re di Francia Francesco I, si fermò facendo cadere dei gigli. Può essere considerato tra i primi robot con sembianze animali mai costruiti.
vedi il filmato http://www.youtube.com/watch?v=WGhEwhESIUg


C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci  www.ilconsumabile.it

Il tamburo meccanico di Leonardo da Vinci


Dall'analisi dei disegni e degli scritti di Leonardo emerge che tra le tante attività del genio la musica ricopriva un ruolo fondamentale. Tra le numerose soluzioni inventate da Leonardo per produrre suoni una delle più affascinanti è il tamburo automatico. Nel Codice Atlantico sono presenti due disegni relativi a questo strumento: uno schizzo a penna (f. 877r) e una sanguigna definitiva (f. 837r).Il tamburo fu progettato per l'utilizzo in varie circostanze, dalle parate cittadine alle azioni militari.Due grandi rulli trasmettevano il movimento alle aste laterali che battevano la tela, il ritmo variava cambiando la posizione dei pioli (pegs) presenti sui rulli. Il tamburo poteva essere trainato azionando il movimento tramite le ruote, oppure utilizzato da fermo azionando il movimento mediante una manovella.

C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci  www.ilconsumabile.it

La catapulta di Leonardo da Vinci

La catapulta è un'arma da guerra già utilizzata nel medioevo che viene rivisitata e migliorata da Leonardo. Come dimostrano i disegni sul foglio 140a/br del Codice Atlantico, che rappresentano sei progetti di catapulta a cucchiaio, il meccanismo di carica viene azionato tramite due grandi braccia di legno flessibile che permettono di aumentare la potenza di lancio. Il proiettile di pietra o di metallo viene collocato sull'estremità a cucchiaio di una lunga leva. L’operazione di carica fa girare il grande perno centrale e flettere il braccio di legno curvato. Terminata questa operazione, liberando il fermo di sicurezza si aziona il lancio immediato del proiettile verso l'obiettivo.
La forza impressa al lancio è proporzionale alla lunghezza del braccio della leva quindi l’energia con la quale vengono scagliati i proiettili è elevata e in grado di far coprire al proiettile distanze considerevoli.



C'e' un sito specializzato nella vendita di modellini di Leonardo da Vinci  www.ilconsumabile.it

La macchina della verità portatile - HANDY TRUSTER





Si chiama Handy Truster ed è una macchina della verità portatile, con l'aspetto di un lettore di file mp3.
Sta nel palmo di una mano e in pochi secondi - attraverso complessi calcoli matematici - analizza le variazioni del tono della voce ed emettere il verdetto: se nel display appare una bella mela intera, l'interlocutore e' sincero; altrimenti appare l'eloquente disegno di un verme.
Questa rivoluzionaria macchina per la verita'- prodotta sulla base di un brevetto militare israeliano - copre la fascia a basso prezzo di una nuova generazione di macchine della verita' tascabili (rapide, semplici da usare, economiche) e sembra destinata a superare l'era del poligrafo, la macchina piena di fili da applicare al sospetto per misurare pressione sanguigna, battito cardiaco e sudorazione


Tutti i prefissi telefonici del mondo



Afghanistan 0093
Alaska 001
Albania 00355
Algeria 00213
Andorra 00376
Angola 00244
Anguilla 001 264
Antigua e Barbuda 001 268
Antille Olandesi 00599
Arabia Saudita 00966
Argentina 0054
Armenia 00374
Aruba 00297
Ascensione 00247
Australia 0061
Australia Antartic 0067210-1-2
Austria 0043
Azerbaigian 00994
Bahamas 001 242
Bahrein 00973
Bangladesh 00880
Barbados 001 246
Belgio 0032
Belize 00501
Benin 00229
Bermuda 001 441
Bhutan 00975
Bielorussia 00375
Bolivia 00591
Bosnia Erzegovina 00387
Botswana 00267
Brasile 0055
Brunei 00673
Bulgaria 00359
Burkina Faso 00226
Burundi 00257
Cambogia 00855
Camerun 00237
Canada 001
Capo Verde 00238
Ciad 00235
Cile 0056
Cina 0086
Cipro 00357
Colombia 0057
Comore 00269
Congo 00242
Cook 00682
Corea del Nord 00850
Corea del Sud 0082
Costa d'Avorio 00225
Costarica 00506
Croazia 00385
Cuba 0053
Danimarca 0045
Diego Garcia 00246
Dominica 001 767
Ecuador 00593
Egitto 0020
El Salvador 00503
Emirati Arabi Uniti 00971
Eritrea 00291
Estonia 00372
Etiopia 00251
Federazione Russa 007
Figi 00679
Filippine 0063
Finlandia 00358
Francia 0033
Gabon 00241
Gambia 00220
Georgia 00995
Germania 0049
Ghana 00233
Giamaica 001 876
Giappone 0081
Gibilterra 00350
Gibuti 00253
Giordania 00962
Gran Bretagna 0044
Grecia 0030
Grenada 001 473
Groenlandia 00299
Guadalupa 00590
Guam 00671
Guatemala 00502
Guinea 00224
Guinea Bissau 00245
Guinea Ecuatoriale 00240
Guyana 00592
Guyana Francese 00594
Haiti 00509
Honduras 00504
Hong Kong 00852
India 0091
Indonesia 0062
Iran 0098
Iraq 00964
Irlanda 00353
Islanda 00354
Isole Cayman 001 345
Isole Falkland 00500
Isole Fær Oer 00298
Isole Marianne 00670
Isole Marshall 00692
Isole Norfolk 00672
Isole Salomone 00677
Isole Vergini (GBR) 001 284
Isole Vergini (U.S.) 001 340
Israele 00972
Kazakistan 00996
Kenia 00254
Kirghizstan 00996
Kiribati 00686
Kuwait 00965
Laos 00856
Lesotho 00266
Lettonia 00371
Libano 00961
Liberia 00231
Libia 00218
Liechtenstein 00423
Lituania 00370
Lussemburgo 00352
Macao 00853
Macedonia 00389
Madagascar 00261
Malawi 00265
Maldive 00960
Malesia 0060
Mali 00223
Malta 00356
Marocco 00212
Martinica 00596
Mauritania 00222
Mauritius 00230
Messico 0052
Moldavia 00373
Monaco (Principato di) 00377
Mongolia 00976
Montserrat 001 664
Mozambico 00258
Namibia 00264
Nepal 00977
Nicaragua 00505
Nigeria 00234
Niue 00683
Norvegia 0047
Nuova Caledonia 00687
Nuova Zelanda 0064
Oman 00968
Paesi Bassi (Olanda) 0031
Pakistan 0092
Palau 00680
Panama 00507
Papua Nuova Guinea 00675
Paraguay 00595
Perù 0051
Polinesia Francese 00689
Polonia 0048
Portogallo 00351
Porto Rico 001 787
Qatar 00974
Rep. Ceca 00420
Rep. Centrafrica 00236
Rep. Democratica del Congo 00243
Rep. Dominicana 001
Reunion (Francia) 00262
Romania 0040
Ruanda 00250
Saint Elena 00290
Saint Kitts e Nevis 001 869
Saint Pierre e Miquelon 00508
Saint Vincent 001 784
Samoa Americane 00684
Samoa Occidentale 00685
Santa Lucia 001 758
Sao Tomè e Principe 00239
Senegal 00221
Seychelles 00248
Sierra Leone 00232
Singapore 0065
Siria 00963
Slovacchia 00421
Slovenia 00386
Somalia 00252
Spagna 0034
Sri Lanka 0094
Sudafrica 0027
Sudan 00249
Svezia 0046
Svizzera 0041
Swaziland 00268
Tajikistan 00737
Taiwan 00886
Tanzania 00255
Thailandia 0066
Togo 00228
Tonga 00676
Trinidad e Tobago 001 868
Tunisia 00216
Turchia 0090
Turkmenistan 00993
Turks e Caicos 001 649
Tuvalu 00688
Ucraina 00380
Uganda 00256
Ungheria 0036
Uruguay 00598
USA 001
Uzbekistan 00998
Vanuato 00678
Venezuela 0058
Vietnam 0084
Wallis e Futuna 00681
Yemen 00967
Yugoslavia 00381
Zambia 00260
Zimbabwe 00263


Come le televisioni e i giornali manipolano le notizie e di conseguenza l'opinione pubblica


Ieri 15 marzo 2012 i telegiornali, quelli di Mediaset scatenati, hanno sguazzato con due notizie, apparentemente slegate, ma entrambe finalizzate ad un certo lavaggio dei cervelli.

Il marocchina ”nazista”

La prima notizia riguarda un marocchino che preparava un attentato alla Sinagoga di Milano. Le immagini mostravano, però anche una grossa bandiera con la svastica che, dicesi, il marocchino aveva in casa. Ecco quindi veicolato in tutte le case il subdolo messaggio: terroristi islamici e fanatici neonazisti idealmente assimilati nell’antisemitismo. Un miscuglio terroristico da far paura e non importa che ci sia una contraddizione evidente visto che il marocchino non si capisce

2012-03-14

Intenzioni di voto Camera deputati del 12 marzo 2012


Autore
EMG

Committente – Acquirente
Telecom Italia Media - La7 TV

Criteri seguiti per la formazione del campione:
Campione rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni

Metodo di raccolta delle informazioni:
Rilevazione telefonica (CATI)

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
Universo: popolazione italiana maggiorenne; campione: 1.000 casi; intervallo fiduciario delle stime: +3.1%; tot. contatti: 4.395 (tasso di risposta: 23%); rifiuti/sostituzioni: 3.395 (tasso di rifiuto: 77%)

TITOLO DEL SONDAGGIO : Intenzione di voto per la camera dei deputati
SOGGETTO CHE HA REALIZZATO IL SONDAGGIO :  EMG SRL
SOGGETTO COMMITTENTE / ACQUIRENTE : TELECOM ITALIA MEDIA – LA7 TV
DATA O PERIODO IN CUI E’ STATO REALIZZATO IL SONDAGGIO : 08-03-2012  09-03-2012
MEZZO/I DI COMUNICAZIONE DI MASSA SUL QUALE/QUALI E’ STATO PUBBLICATO O DIFFUSO IL SONDAGGIO : TG LA7 DELLE 20,00
DATA DI PUBBLICAZIONE O DIFFUSIONE : 13/03/2012
TEMI/FENOMENI OGGETTI DEL SONDAGGIO : POLITICA
POPOLAZIONE DI RIFERIMENTO : POPOLAZIONE ITALIANA ETA’ DI VOTO
ESTENSIONE TERRITORIALE DEL SONDAGGIO : NAZIONALE
METODO DI CAMPIONAMENTO : CAMPIONE CAUSALE STRATIFICATO
RAPPRESENTATIVITA’ DEL CAMPIONE: CAMPIONE RAPPRESENTATIVO DELLA POPOLAZIONE ITALIANA MAGGIORENNE PER SESSO, ETA’ , REGIONE, CLASSE D’AMPIEZZA DEMOGRAFICA DEI COMUNI.
MARGINE DI ERRORE : +/- 3,1 %
METODO DI RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI: INTERVISTE TELEFONICHE , METODOLOGIA CATI
ELABORAZIONE :QUANTUM





QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : ORA LE ELENCHERO’ DELLE POSSIBILI COALIZIONI PER LE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE, PER QUALE DELLE SEGUENTI COALIZIONI POTREBBE VOTARE PER LA CAMERA DEI DEPUTATI? .

Risposta

2012-03-13

Come registrare un brevetto o un marchio

Pensate di aver avuto una grande idea? Pensate che possa essere utile e si possa produrre a livello industriale? Se si, dovete assolutamente brevettarla. Il primo passo da fare, indubbiamente il più complesso, è quello di capire a fondo l’invenzione e quindi valutare se è brevettabile ed in caso affermativo in quale modo sia conveniente proteggerla
Mentre per alcune invenzioni si tratta di una valutazione semplice, per altre non lo è. Si pensi ai brevetti relativi ai prodotti alimentari, ai software, o a tutte quelle invenzioni apparentemente banali che proprio per questo devono essere descritte in modo rigoroso.Dal punto di vista formale occorre preparare una documentazione tecnica comprendente una descrizione e dei disegni che facciamo comprendere in che cosa consiste l’invenzione.
La documentazione non deve essere una semplice descrizione di come è fatto il prodotto che si vuole brevettare, ma deve essere scritta in modo tale da evidenziare bene quali sono gli aspetti innovativi sui quali si chiede di ottenere la tutela.  Preparata questa documentazione di base occorre poi predisporre la
modulistica. Questo aspetto è tanto più difficile a seconda degli stati in cui si vuole ottenere un brevetto.
Il brevetto ha infatti una validità territoriale. Si può scegliere un brevetto che ha validità solo nel nostro paese, oppure un brevetto  europeo  o un brevetto internazionale che hanno una validità estesa ad un numero maggiore di stati. La scelta sul tipo di brevetto e sugli stati in cui depositarlo varia a seconda del tipo di invenzione. Ci sono prodotti che per loro natura hanno un mercato in certi paesi piuttosto che in altri o invenzioni che si vogliono sfruttare, per strategie commerciali, solo in certi stati. Si ricorda che il brevetto conferisce il diritto esclusivo di produzione e commercializzazione, per cui questo serve a valutare quali siano i paesi in cui si vuole che l’invenzione non venga prodotta o venduta.
Sono scelte che dipendono in parte da voi, in parte vengono valutate insieme ad un consulente in brevetti che possa farvi di volta in volta presenti i vantaggi e gli svantaggi di una procedura rispetto ad un’altra. 

Dal punto di vista giuridico, un marchio è un segno che serve a distinguere i prodotti e i servizi di un’impresa da quelli di altre imprese.
Possono essere marchi le parole, i loghi, i dispositivi o altre caratteristiche distintive che possono essere riprodotti graficamente. I marchi possono consistere, per esempio, nella forma dei prodotti, nel loro imballaggio, nei loro suoni e odori.
Un marchio svolge tre importanti funzioni:
  • identifica l’origine di prodotti e servizi;
  • è una garanzia di qualità costante, in quanto riflette un impegno assunto dall’impresa nei riguardi degli utenti e dei consumatori;
  • è una forma di comunicazione, elemento cardine per la promozione e la pubblicità.
La registrazione di un marchio è uno dei mezzi più efficaci a disposizione per difendere l’immagine di marca, un modo per garantire che non venga utilizzato da altri.
Se un marchio non viene registrato, altri potrebbero farlo e acquisire il diritto di contrassegnare con esso i propri prodotti e servizi. 
Un marchio forte crea un’identità, rafforza la fiducia, distingue il titolare dai suoi concorrenti e semplifica la comunicazione tra venditore e acquirente.
Poiché spesso si investono nei marchi ingenti quantità di tempo e denaro, vale la pena spendere qualcosa anche per proteggere un marchio dagli abusi.
Differenza  tra un marchio e altri diritti di proprietà industriale quali i brevetti e i disegni e modelli:
Tutti i diritti di proprietà industriale si prefiggono lo scopo di proteggere la creatività delle imprese e dei singoli individui.
La loro rispettiva protezione, tuttavia, non riguarda gli stessi aspetti.
Un marchio serve a individuare l’origine dei prodotti e servizi riconducendoli a un’impresa per distinguerli dai prodotti e servizi dei suoi concorrenti.

Un disegno o modello protegge l’aspetto esteriore di un prodotto e non può proteggerne la funzione.Un brevetto protegge la funzione, il funzionamento o la struttura di un’invenzione.
Per essere brevettata, una funzione deve essere innovativa, avere un’applicazione industriale ed essere descritta in modo tale da consentire di riprodurne il processo.
Qualsiasi soggetto, persona fisica (che abbia compiuto 18 anni) o giuridica, cittadino italiano o straniero, in condizione di reciprocità, può presentare domanda di brevetto e/o di registrazione personalmente o a mezzo di consulente brevettale abilitato (mandatario)  o avvocato, munito di apposita procura.
La domanda intesa ad ottenere la concessione di un brevetto o di una  registrazione, è presentata direttamente all'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, tramite il servizio postale, o presso la Camera di commercio.

Come acquistare sicuro su EBAY



Anche per chi ha poca dimestichezza con EBAY sa quanto sono importanti i feedback per conoscere la reputazione del venditore da quale volete acquistare. Ciò che invece voglio farvi qui notare è leggermente più delicato e meno scontato: quando aprite la pagina dei feedback di una determinata persona, potete scegliere di vedere i feedback solo come venditore, solo come acquirente, o entrambi insieme. Se state acquistando da questa persona ovviamente dovreste andare a controllare i commenti ricevuti esclusivamente come venditore, lasciando perdere quelli da acquirente. Poniamo, ad esempio che un
venditore abbia 100 feedback di cui 99 positivi e 1 negativo. La sua percentuale di feedback sarà 99,0% positivo (percentuale decisamente buona, da cui si potrebbe pensare che acquistare dal suddetto venditore sia sicuro). Poniamo, sempre per esempio, che voi controlliate nel modo specificato sopra in che modo sono stati ricevuti questi feedback, e troviate che il venditore ha venduto un solo oggetto su Ebay e che il feedback negativo sia stato ricevuto proprio come venditore. Capite anche voi che in questo caso il 99,0% di feedback positivi è vero ma decisamente non veritiero, infatti se decidiamo di comprare da questo determinato utente siamo consapevoli che, pur avendo una considerevole percentuale di feedback positivi, l'unico oggetto messo in vendita da questa persona ha portato ad una transazione conclusa malamente. Da ciò possiamo dedurre che come venditore la percentuale di feedback del suddetto utente è 0%, nonostante questo non sia chiaro guardando approssimativamente i feedback. In conclusione, controllate sempre se i feedback negativi sono stati ricevuti come acquirente o come venditore. Non perdete tempo a leggere i commenti positivi, tanto sono positivi, ma scorrete le pagine fino a che trovate quelli negativi e soffermatevi su questi. A voi non interessa se l'utente in questione ha la malsana abitudine di acquistare oggetti per poi non pagarli, a voi interessano solo i feedback per la merce che l'utente ha venduto.

Seconda interessante considerazione sui feedback: diffidate (o acquistate a vostro rischio e pericolo) da chi non ha venduto nessun oggetto negli ultimi 3 mesi. Anche questo si spiega in modo molto semplice: scorrendo i feedback dei venditori, voi potete controllare a che oggetti si riferiscono solo se sono stati ricevuti da tre mesi al massimo, dopodichè non è più possibile risalire all'oggetto per il quale il feedback è stato ricevuto. Questa particolarità del sistema di feedback di Ebay viene utilizzata da venditori disonesti per accumulare feedback in modo facile (ad esempio vendendo ebook o oggetti di minimo valore), per poi, dopo tre mesi rifilarvi presunte super-offerte di materiale informatico o abbigliamento. Capite anche voi che se un venditore non ha venduto niente negli ultimi 3 mesi, anche se ha il 100% di feedback positivi, non è detto che le transazioni precedentemente concluse abbiano riguardato oggetti analoghi a quelli in asta al momento. Mi spiego: un venditore può andare avanti per mesi a vendere tappi di bottiglia a 1 centesimo l'uno, arrivare a 1000 feedback tutti positivi e poi nel giro di un mese vendere 200 Ipod a 50 euro l'uno che non verranno mai spediti agli acquirenti. Un venditore che, di contro, abbia ricevuto feedback positivi per degli Ipod negli ultimi mesi è probabilmente più affidabile.
Terza ed ultima considerazione sui feedback, che in verità è un corollario della precedente: cercate sempre di acquistare da venditori specializzati, soprattutto per quanto riguarda capi di abbigliamento e oggetti di informatica. Se il venditore non è professionale, l'oggetto è al 99% usato e se il venditore si occupa di piante grasse probabilmente non può essere un esperto di informatica


LA GAMMA DEI PREZZI
Considerazione fondamentale dell'economia: nessuno regala niente. Riflettete attentamente: il prezzo di un oggetto su Ebay, tolta l'iva (22%) ed un ulteriore 15% (sconto dell'oggetto acquistato all'ingrosso), deve necessariamente essere di circa il 35% inferiore al prezzo di negozio nei casi più favorevoli. NON DI MENO, in tal caso il venditore ci sta rimettendo (ma sarebbe stupido da parte sua, quindi più probabilmente voi state acquistando merce rubata o contraffatta). Se un oggetto vale 500 euro, è impossibile che lo portiate a casa a meno di 300 euro. In caso contrario siate coscienti che state effettuando un acquisto a vostro rischio e pericolo.


FOTO DELL'OGGETTO 
Ponete particolare attenzione alle foto: se si tratta di foto standard scaricate da internet (foto prive di sfondo e contesto, magari sistemate con Photoshop o altro) correte più rischi che acquistando un oggetto di cui ci sia la foto scattata su un divano di casa o sopra un letto, o in cui comunque si veda il contesto. Per quanto riguarda gli oggetti cartacei preferite quelli in cui sia ben evidente la scansione rispetto a quelli per cui è stata scattata una foto a grande distanza. Molti venditori mettono dei biglietti con scritto a mano il nome del venditore di fianco agli oggetti prima di scattare la foto. Questa molto spesso è una garanzia. Ad ogni modo, più le foto sono dettagliate più potete stare sicuri. Se le foto sono fatte con cellulari (sfuocate, piccole, oggetti distanti) siate consapevoli che state acquistando a vostro rischio e pericolo.

Comprare direttamente dalla Cina, conviene ?


La repubblica popolare cinese e' un paese di un miliardo e mezzo di persone, di cui oltre la metà lavorano. Un paese immenso, il terzo stato più grande del Pianeta, ma sicuramente il più popolato. Gli Stati Uniti d'America sono più grandi (di pochi kmq ma lo sono) della Cina, eppure sono popolati solo da un quinto degli abitanti di questo Paese .


Perché i prodotti cinesi costano così poco?

Fare da soli il sapone naturale

Qual'e' il primo errore che si fa quando ci compra un sapone ? Lo scegliamo in base alla confezione piacente  o per il suo profumo , non facciamo caso alla cosa piu' importante e cioe' una analisi dei principi attivi contenuti.
Partiamo quindi dal fatto principale: è meglio utilizzare un sapone naturale, non un sapone di produzione industriale. Già così, evitanto coloranti, conservanti, acidi e derivati della raffinazione del petrolio, si ha una pelle migliore, più equilibrata perchè rispettata.
Il sapone naturale è fatto principalmente di oli e di grassi che vengono trasformati in sale sodico e in glicerina grazie all'azione della soda caustica, diluita in acqua oppure olio di cocco. La soda, o idrossido di sodio, è un materiale alcalino piuttosto reattivo,
che va sempre maneggiato con cautela quando si fa il sapone in casa, ma durante la reazione con i grassi si neutralizza e sparisce rendendo il sapone naturale un prodotto assolutamente atossico e ipoallergenico. In pratica: non si può fare il sapone senza la soda, ma nessun sapone naturale finito la contiene. Deve però essere indicata nella composizione.
L'ingrediente fondamentale del processo di saponificazione per il sapone naturale sono i grassi e gli oli che vengono scelti in base alle loro proprietà emollienti, nutrienti o ristrutturanti. I liquidi oleosi e i burri vengono estratti dai semi delle piante, mentre le profumazioni si aggiungono utilizzando oli essenziali naturali.
FARE IL SAPONE NATURALE IN CASA è più facile di quanto si pensi, è una cosa veramente alla portata di chiunque disponga di cucina e fornello. Ci sono poche guide in commercio, una veramente completa con tutti i dettagli e le ricette per chi comincia e chi già lo fa è "IL MIO SAPONE NATURALE. Metodi, ingredienti e ricette" della FAG. Si trova in molte librerie, sul sito della casa editrice FAG e anche su ebay.


Per fare il sapone naturale si usano grassi e oli, scelti a seconda delle loro funzioni: l'olio di cocco fa sì che il sapone abbia una bella schiuma, l'olio di palma dà durevolezza, l'olio di oliva li fa sembrare più luminosi, il burro di karitè rende i composti secchi più grassi e così via. Il liquido nel quale viene diluita la soda caustica è nella maggior parte dei casi l'acqua, ma si possono utilizzare anche succhi di frutta, infusi d'erbe oppure, con un procedimento più complesso per esperti, il latte intero.

COMPRARE IL SAPONE NATURALE. Comprare da un saponificio artigiano è senz'altro il metodo più affidabile. Ne esistono molti piccoli in giro per l'Italia e spesso i loro prodotti sono in vendita anche online. Per orientarsi nella scelta del sapone più adatto alla propria pelle, bisogna leggere attentamente le indicazioni del produttore. Esistono infatti saponi naturali all'aloe che sono adatti per pelli delicate e altri sempre all'aloe più adatti per pelli grasse. DIPENDE ANCHE DALLA MISCELA UTILIZZATA DAL SAPONIFICATORE, NON SEMPRE DAL NOME DEL PRINCIPIO ATTIVO.

IMPORTANTE: QUANDO SI COMPRA IL SAPONE NATURALE, RICORDARSI SEMPRE DI CONTROLLARE:
  • Composizione: sulla confezione devono essere indicati chiaramente gli ingredienti, compresa sodio, glicerina ecc.
  • Scadenza: anche i saponi naturali hanno una scadenza, che deve essere riportata come per tutti i cosmetici
  • Principio attivo: che sia aloe, oppure burro di karité o jojoba deve essere indicato come principio attivo, NON COME PROFUMAZIONE. Facciamo un esempio: sapone all'aloe. Se "aloe" compare nella composizione, allora è un principio attivo. Se invece compare solo nel nome del sapone, è una profumazione e non avrete nessun beneficio dall'aloe.
  • Nome e luogo di produzione: è indice di serietà che il sapone riporti i dati di dove e da chi è stato prodotto. In alcuni casi, i venditori  si dimenticano di scriverlo, dandolo per scontato. Chiedete.
  • Confezione: è verissimo che il sapone al taglio ci dà una bella impressione di naturale e erboristico ma è anche vero che qualsiasi sapone deve essere conservato confezionato e uscire dal negozio confezionato dopo il taglio, altrimenti si altera. I venditori seri lo incartano ermeticamente e vi informano su quanto potete tenerlo nel pacchetto.

Come funziona la dogana quando si fa un acquisto negli STATI UNITI




Quando si acquista qualcosa negli USA bisogna ricordare che tutte le spedizioni provenienti dagli Stati Uniti ( ovviamente anche quelle provenienti da altri stati ) che transitano le frontiere italiane devono subire una procedura di controllo prima della consegna al destinatario. Il controllo si può verificare soltanto sui documenti che accompagnano la merce oppure anche sulla merce stessa. In particolare viene controllato:
- Il valore della merce ai fini doganali e in che misura devono essere versati i dazi.
- Se la merce sia adeguatamente contrassegnata con la sigla del paese di origine
- Se la merce sia stata correttamente fatturata
- Se la spedizione non contenga articoli dei quali l'importazione sia proibita o soggetta a restrizioni
- La possibile verifica che la merce sia conforme a quanto dichiarato sulla Bolletta doganale (apertura e controllo, di solito è casuale).
- La facoltà della dogana di prelevare alcuni campioni (tranquilli, non lo fanno praticamente mai, riguarda solo grosse esportazioni)

Angkor Vat in Cambogia è una delle piu' grandi citta' antiche ancora esistenti


testo di Hannes Schick 


Senza dubbio Angkor Vat, la città sacra nascosta nella foresta pluviale cambogiana, stimola l'immaginazione e stuzzica la fantasia.
Ma questa collezione di meravigliose cattedrali e monasteri buddisti, con templi alti come montagne e bassorilievi ineguagliabili, rende necessari i superlativi.
Angkor è stata descritta come un Atlantide tropicale, una magica foresta di pietre, un miracolo architettonico, la Thule dei desideri e sogni. Negli ultimi decenni è stato possibile solo a pochi vedere questo patrimonio dell'umanità. Perché recarsi ad Angkor Vat significava esporsi al pericolo dei Khmer Rossi e delle mine collocate nei templi e nei d'intorni.
Oggi è possibile visitare Angkor con una certa facilità e in relativa sicurezza.
Oltre ai voli diretti dalla Thailandia, dalla capitale Phnom Penh partono veloci imbarcazioni per la città di Siem Reap. Si viaggia sulle acque del lago Tonlè Sap, che nutre la Cambogia, e come un vero cuore si contrae e si espande con il ritmo dei monsoni, trasformandosi da lago in immensa risaia.
A seconda della stagione, al momento del vostro arrivo la città di Siem Reap sarà distante da 800 metri fino a sei chilometri dalla riva del Tonlè Sap. Questo a causa di una marea da record, provocata dal fiume Mekong.
Arrivati e sistemati a Seam Reap si raggiungono i 400 chilometri quadrati di questo immenso parco archeologico in moto o in macchina, accompagnati da una guida esperta.

2012-03-12

CHE COS'E' LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE


La violenza sul corpo, la mente, l’emotività, gli affetti di una donna è una forma di potere e controllo che si esprime attraverso atti o minacce di sopruso fisico, psicologico, sessuale, economico o persecutorio (stalking) contro le donne in quanto donne per mantenerle in una condizione di inferiorità nei rapporti privati (la coppia, la famiglia) e pubblici (il lavoro, la scuola, la collettività). Ognuno di questi abusi, qualora provochi un danno o anche solo una sofferenza a chi lo subisce, costituisce Violenza Contro Le Donne a prescindere dal fatto che sia punito dalla legge come reato e/o che sia accettato e considerato “normale” nella società di appartenenza.


La violenza contro le donne può essere:

Violenza fisica: ogni forma di aggressione contro il corpo di una donna.
Esempi di violenza fisica:

Violenza psicologica: ogni mancanza di rispetto che offende e mortifica la dignità di una donna, che ne mina la fiducia personale, che ne limita le potenzialità, che la isola e la esclude.
Esempi di violenza psicologica:


Violenza sessuale e riproduttiva: ogni forma di coinvolgimento in attività sessuali senza il consenso di una donna.
Esempi di violenza sessuale e riproduttiva:


Violenza economica: ogni forma di controllo sull’autonomia economica di una donna
Esempi di violenza economica:


Stalking - Atti persecutori: ogni forma di comportamento/molestia assillante non gradita dalla donna e anzi percepita da quest’ultima come in grado di suscitare preoccupazione, timore, ansia.
Esempi di stalking:














E contro la violenza di ogni giorno:
1522 Non sei sola

1522











 

2012-03-11

Come si classifica un diamante


Determinazione del valore di un diamante da quattro variabili: dimensioni (C C), peso (C Arat), colore (C olor) e Purezza (regolarità C).

  • La dimensione e la forma dà al diamante luminosità. Ci sono sette dimensioni di diamanti:


2012-03-09

Quanti ne siamo nel mondo in questo istante

Quanti siamo sulla Terra ora, proprio in questo preciso istante? E quante persone sono nate o morte dal'inizio dell'anno, a che velocità sta viaggiando il debito pubblico italiano, ma anche quante sigarette sono state fumate e quante ricerche sono state effettuate su Google.
bene, se siete curiosi di conoscere dati e cifre, importanti o curiosi, adesso esiste il sito che fa per voi. 

Si chiama


Worldometers

con tutta una serie di declinazioni locali compresa quella italiana chiamata

Italiaora

che misura una serie di grandezze aggiornandole al centesimo di secondo.
Il trucco? Utilizzare le banche dati più aggiornate o più affidabili e poi elaborare le cifre che queste banche dati forniscono per proiettarli sul presente e sul futuro. In pratica: se una grandezza, per esempio il numero di persone nate in Italia, si è comportata in un certo modo nel passato e supponiamo che continui a comportarsi nello stesso modo, allora possiamo stimare il suo valore in qualunque momento e tenerlo aggiornato.
Insomma, non illudetevi che il dato sia quello giusto, accontentatevi dell'idea che rappresenti una ragionevole approssimazione.


nota di un nostro lettore
volevo segnalare anche questo strumento che permette di calcolare quante persone nascono e muoiono in tempo reale, e a quanto ammonta il totale della popolazione mondiale: http://www.breathingearth.net/
Oltre al calcolo dell'emissione di CO2

E' possibile scoprire altri strumenti online per visualizzare informazioni sul mondo, la popolazione e la geografia umana a quest'indirizzo: http://hmtechnology.altervista.org/scienze-natura/mappe-interattive-per-visualizzare-informazioni-sul-mondo/

Cosa sono i WORM informatici



















I WORM  (vermi) sono dei particolari programmi completamente indipendenti ed autosufficienti che oltre ad essere in grado di autoreplicarsi, come i virus, possiedono anche una propria capacità autonoma di propagazione utilizzando la connessione di rete. Si muovono quindi senza bisogno di intervento esterno. Il primo worm, noto come "Morris Worm", fu costruito e rilasciato in Internet nel 1988 e si propagò in parecchie migliaia di computer creando disfunzioni nelle reti di comunicazione pur non avendo lo scopo specifico di produrre danni. La propagazione avveniva sfruttando la vulnerabilità di alcuni servizi, come ad esempio il server di posta elettronica o di accesso remoto (utilizzati ad esempio dai programmi "rexec", "rsh" o "finger"), generalmente attivi in un grande numero di calcolatori. Tali vulnerabilità permettevano di acquisire il controllo completo del computer e successivamente il worm cercava gli indirizzi di possibili futuri bersagli in alcuni file di sistema oltre a decifrare le password degli utenti registrati nel computer compromesso.

Cosa sono i VIRUS informatici

















Un VIRUS  è un insieme di istruzioni, di solito di dimensioni molto ridotte per meglio occultarsi, che ha la capacità di replicarsi, cioè di copiare se stesso su altri computer senza che il legittimo proprietario ne sia a conoscenza ma sfruttandone l'attività.
Il virus si nasconde incapsulandosi in un file o in un programma "ospite", ma non è in grado di moltiplicarsi autonomamente: si propaga infatti grazie all'attività umana, ad esempio attraverso lo scambio di mail o di  files infetti, che costituisce quindi un veicolo di diffusione. In particolare lo "spam", la spedizione indiscriminata di un grande numero di mail "spazzatura" contenenti pubblicità ed offerte commerciali non richieste, costituisce il principale meccanismo di propagazione, sia per i virus che per i worm.


I virus, in generale, contengono varie componenti con funzioni separate: ad esempio una parte del virus è dedicata a nascondere il virus stesso ed evadere i meccanismi di rivelazione (quali ad esempio i programmi "antivirus") mentre un'altra determina il particolare metodo di propagazione. Un altro segmento, chiamato "payload", può essere di natura ostile ed include le operazioni che si intendono compiere sul bersaglio. È la parte che può produrre danni più o meno gravi al calcolatore nel quale il virus stesso viene inoculato; ad esempio può mostrare messaggi indesiderati di vario tipo, spedire e-mail all'insaputa dell'utente o anche cancellare file ed impedire il corretto funzionamento del computer stesso.
Alcuni virus possono nascondersi direttamente nella memoria principale , la RAM del calcolatore, oppure infettare particolari settori del disco rigido attivandosi ad ogni avvio del computer. In altri casi il virus stesso può mutare autonomamente di struttura per rendere più difficile la propria individuazione.
Per evitare di "essere contagiati" è opportuno utilizzare particolari programmi antivirus che, sulla base delle caratteristiche "firme digitali" dei virus stessi (analoghe alle impronte digitali umane), sono quasi sempre in grado di identificare ed eliminare l'infiltrazione. È comunque bene fare attenzione anche ai siti Internet visitati durante la navigazione ed alla lettura di mail inattesi che potrebbero essere un possibile vettore di propagazione.

Si è parlato di contagio, replica, propagazione, usando termini che sembrano più adatti ad un mondo biologico piuttosto che ad uno informatico. In effetti virus informatici e biologici sembrano avere delle analogie: i primi modificano il codice del programma infettato, di cui hanno bisogno per esistere, allo scopo di replicarsi, inoltre il programma ospite spesso può continuare a funzionare indisturbato. I virus biologici hanno anche loro bisogno di una cellula per vivere, cellula che attraverso la modificazione del DNA, viene costretta a riprodurre il virus continuando per un certo tempo a mantenere le funzioni normali. Sono entrambi parassiti e sono in grado di mutare (il codice software per il virus informatico ed il contenuto genetico per quello biologico) in modo da rendere difficile l'individuazione e l'estirpazione.